Da Messina a Catania, ecco le spiagge siciliane dog-friendly

0

(di Giorgia Iannelli) Il decreto n. 476 del 1/6/2007 dell’Assessorato Territorio e Ambiente della Regione Siciliana vieta “il transito, la sosta, ed il bagno di cani e altri animali, anche se al guinzaglio, al di fuori degli spazi attrezzati per l’accesso di animali d’affezione” con esclusione dei cani di salvataggio e dei cani guida per non vedenti.Sta di fatto purtroppo che nonostante gli oltre 1600 km di costa sono davvero pochi in Sicilia i cosiddetti “spazi attrezzati” per i cani. 

Di questi tre sono presenti nella sola Catania: la Dog Beach al Lido Azzurro, con accesso gratuito ai cani di ogni taglia, docce per i cani e possibilità per loro di fare il bagno, entro l’area prevista, a qualsiasi ora; anche il lido Le Palme dispone di docce per cani e consente la loro permanenza per tutto il giorno e infine la Playa Dog Beach, dove però l’accesso ai cani è consentito solo dalle 16 in poi, ed è proibito nella settimana dal 10 al 18 agosto.

Nel messinese troviamo a Brolo la Bau Bau Beach e a Messina il lido Vengo anch’io. In queste spiagge i cani possono fare il bagno, entro le aree delimitate, senza limiti di tempo e orario. Entrambe sono fornite di spazi per lavare i cani e di un percorso agility-dog e offrono assistenza veterinaria. Nella Bau Bau Beach inoltre i cani possono gustare l’ice-dog, un gelato studiato appositamente per loro, a basso tenore di grassi e senza zucchero (sostituito da fruttosio).

Nell’isola di Vulcano, a 40 minuti di aliscafo da Milazzo, è consentito l’accesso dei cani a tutte le spiagge libere ma se si preferisce un luogo attrezzato per loro allora bisogna recarsi al Lido sabbie nere e acque calde, dove i cani possono accedere gratuitamente ed entrare in acqua a qualsiasi ora.

A Marina di Priolo, in provincia di Siracusa, la Bau Bau Beach consente l’accesso ai cani di ogni taglia ma non è dotata di un’area destinata esclusivamente ai cani e dunque questi devono essere tenuti al guinzaglio e possono fare il bagno solo prima delle 8 e dopo le 19.

Nell’agrigentino i cani sono ammessi a Casa Malerba, presso Palma di Montechiaro, dove possono girare in spiaggia liberi e fare il bagno a qualsiasi ora, e nella località Spiaggetta, a Porto Empedocle, la prima spiaggia libera con un’area attrezzata per i cani, inaugurata nel luglio di quest’anno.

Infine a Castellammare del Golfo, in provincia di Trapani, c’è la Bau Beach, un’area di 240 m accessibile ai cani dal 14 luglio al 16 settembre, dall’alba al tramonto. Non si tratta tuttavia di un’area attrezzata e dunque i padroni devono portare con sè tutto il necessario per i propri cani.

Ricordate infine che, affinchè il divieto di accesso alle spiagge sia valido, deve essere presente un cartello riportante il numero del decreto e che ogni Comune può gestirsi autonomamente e dunque stabilire regole diverse per l’accesso dei cani alle spiagge libere.

Giorgia Iannelli

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui