Dal Marocco i biscotti allo zafferano

3

(di Manuela Zanni) Fare un buon tè alla menta in Marocco è considerato una forma d’arte e berlo con gli amici e la famiglia è spesso una abitudine giornaliera. La tecnica del versare, la forma della teiera e quella dei bicchieri sono  cruciali  come la qualità del tè stesso. Le teiere marocchine, infatti,  hanno beccucci lunghi e curvi e ciò permette al tè di essere versato uniformemente in piccoli bicchieri  di vetro da una certa altezza. Poiché  ai marocchini piace il tè “ con le bollicine“, mentre versano il tè tengono la teiera alta sopra i bicchieri. Infine, il tè è accompagnato con zollette di zucchero. Per accompagnarlo tra i tanti pasticcini,  vi proponiamo la   ricetta dei biscotti allo zafferano. 

BISCOTTI ALLO ZAFFERANO

Ingredienti  :80 ml di olio d’oliva , 40 g. di zucchero grezzo di canna , 2 cucchiai di fecola di patate,  10 cl. più due cucchiai di latte (vegetale), 2 bustine di zafferano, 25 g. di mandorle ridotte in polvere, 150 g. di farina (di rimacino), uvette, pinoli, mandorle intere.

Diluite una bustina di zafferano in due cucchiai di latte, e diluite l’altra in un decilitro di latte. Lavorate l’olio  con lo  zucchero fino ad ottenere una crema soffice, e i due cucchiai di latte allo zafferano, lavorate ancora, unite poi la polvere di mandorle e la farina. Una volta ottenuto un impasto compatto , unitevi le uvette e i pinoli. Con questa pasta, fate dei piccoli biscotti e posizionate su ciascuno una mandorla ; disponeteli su una placca ricoperta di carta forno. Spenellateli  con l’altro latte allo zafferano per farli belli dorati. Cuoceteli al forno a 160 gradi per circa 15 minuti.Una volta raffreddati ,serviteli con il tè verde  alla menta.

www.saggieassaggi.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui