Albicocche, dolci frutti ottimi anche per pietanze salate

12
albicocche di Scillato

Le albicocche, insieme a pesche e ciliegie, rappresentano la frutta simbolo dell’estate.

In questa stagione sono in molti a cimentarsi nella realizzazione di dolci e torte in cui questi frutti dal colore delicato e dalla buccia vellutata sono protagonisti.

Non tutti sanno che, oltre ad essere ricche di proprietà benefiche per il nostro organismo, le albicocche sono anche adatte anche a pietanze salate.

Fresche ed essiccate, sciroppate e congelate, e ancora, sotto forma di succhi di frutta, marmellate, gelatine. Non c’è davvero limite alla modalità di impiego delle albicocche. Ma questo frutto si presta, grazie alla dolcezza non eccessiva, anche a entrare a diventare un insolito ingrediente per pietanze salate.

L’albicocca è un frutto ricco di vitamine, soprattutto carotenoidi, vitamina A e C. L’alta presenza di minerali come potassio, fosforo, sodio, ferro e calcio ne fa un valido supporto in casi di anemia, spossatezza, convalescenza; soprattutto il potassio aiuta anche nell’attività fisica, durante i mesi estivi.

Può essere blandamente lassativa a causa del sorbitolo; è comunque ricca di acqua e fibre, e per questo già è di grande aiuto per la regolarità intestinale. Occorre ricordare che le vitamine A e C hanno, tra le varie proprietà, anche una funzione antiossidante, quindi contrastano l’azione dei radicali liberi e proteggono l’organismo.

Le albicocche non fresche, quindi cotte e sciroppate, candite, disidratate, trattate in altri modi, ovviamente perdono molti dei loro principi salutari, poiché la cottura danneggia soprattutto la vitamina C; le altre sostanze risulteranno in alcuni casi più concentrate, come per le albicocche disidratate.

Ma attenzione alla quantità di zuccheri, che ovviamente aumenta con alcuni trattamenti, come per le albicocche sciroppate. Grazie ad un basso apporto calorico, quelle fresche, sono indicate anche in regimi dietetici.

L’estate è la stagione adatta per gustare questo frutto ed è bene sceglierlo ben maturo e, meglio se da agricoltura biologica. Nonostante questo frutto, grazie alla sua naturale dolcezza, sia un dessert perfetto, per chi è amante degli accostamenti particolari come carne formaggi e verdure con la frutta, l’albicocca si presta ad abbinamenti insoliti ed originali. Se vi sembra strano, vi basta sapere che questo frutto è tra quelli utilizzati per realizzare la mostarda di Cremona.

Per chi preferisce accostamenti più classici, l’albicocca è un ingrediente ideale per torte, crostate e dolci di ogni tipo, che sia fresca, in marmellata, sciroppata o in gelatina; si sposa a perfezione con il cioccolato, come prova la fama della torta Sacher, ma anche con gli amaretti e lo yogurt e con molti altri ingredienti.

Senza dimenticare che anche mordere una albicocca “in purezza” resta uno dei doni più piacevoli dell’estate. Di seguito vi proponiamo un insolita ricetta per un antipasto fresco e gradevole per le serate estive.

Albicocche al formaggio

Albicocche-con-caprino

Ingredienti per 4 persone

  • 8 albicocche di media dimensione
  • una confezione di formaggio fresco (per i vegani spalmabile di soia)
  • 8 noci

Tagliate le albicocche a metà, e svuotatele, impastate la polpa ricavata con lo spalmabile e le noci tritate. Quindi riempite le mezze albicocche e lasciate in frigo a riposare. Servitele fresche come antipasto con un buon bicchiere di vino bianco fresco.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui