Birrocco a Ragusa: birre artigianali a gò-gò

4
Birrocco

(di Redazione) Oltre cento birre rigorosamente artigianali da domani a Ragusa per la nuova edizione di “Birrocco”: da quella al Moscato di Noto alla birra al miele di ape nera, a quella ai fichi secchi per esaltare la Sicilia.

L’appuntamento è in centro storico. Per tre giorni, da domani 1 settembre a domenica 3, sarà il regno delle “craft beer”, ovvero le birre artigianali prodotti con ingredienti di qualità e secondo ricette sperimentate dai maestri birrai. La quarta edizione di Birrocco, da domani nel centro storico di Ragusa (via Roma, ponte Nuovo e piazza Libertà) esalterà le produzioni di ben dodici birrifici artigianali italiani (molti dei quali siciliani), pronti ad accogliere migliaia di fruitori. In totale saranno più di cento le birre artigianali presenti, praticamente per tutti i gusti.

Ai tipici sapori di Sicilia sono dedicate infatti le produzioni del birrificio Bruno Ribadi, con le sue birre ai grani antichi o all’uva passa di Pantelleria o con la Sicilian Pale Ale, prodotta con grano perciasacchi, bucce di agrumi di Sicilia, bacche di sommacco (rhus coriaria) e bacche di pepe rosa.

Solo le materie prime di sempre, acqua, malto d’orzo, luppolo e lievito, nessun conservante o colorante, per le birre di Dea Mater. Miele di ape nera siciliana, ma anche aromi tostati di caffè e liquirizia e la nocciola insieme al gusto del biscotto e del caramello sono invece alcuni dei gusti davvero particolari delle birre prodotte dal birrificio Epica.

Tra le novità di questa edizione poi le “birre in botte”, una nuova linea al gusto di frutto di bosco firmate Birrificio Lariano che sarà presente anche con le altre storiche produzioni, tra cui la particolarissima Salada, al sale marino integrale di Sicilia e coriandolo. Direttamente da Verona invece arriva Birra Mastino, mentre da Vittoria, in provincia di Ragusa, arrivano le produzioni Paul Bricius, tra cui quella all’ orzo tostato, caffè e carruba o al miele di acacia, cannella e fiori di campo o fico secco, vaniglia, cipria e caramello ed erba tagliata. Sempre dall’area iblea il birrificio Tarì di Modica presenterà alcune delle sue birre speciali come la Qirat al carrubo, la Bonajuto al cioccolato (fave di cacao) e la nuova produzione Oncia al Moscato di Noto Dop della cantina Ramaddini. Da Ragusa i gusti dell’azienda Yblon proporranno le classiche ma anche le nuove arrivate, con un mix di erbette del territorio, tra un concetto vintage di business e i valori dell’artigianato.

Rimarcare l’appartenenza territoriale è quello che vuole fare anche il birrificio siracusano Alveria, a partire dalla scelta dell’asino come proprio emblema e i monti iblei come fortino, per evidenziare le proprie origini e la propria libertà espressiva e produttiva. A Birrocco ci saranno anche le produzioni di Rock Brewery, tra cui la particolare Bikini Beach all’intenso sapore di mango, del birrificio Sud Est, tra cui l’omonima birra ai fichi d’India, e della prima beer firm nata a Palermo, Trimmutura, anche questa con birre ai sapori tipici siciliani, come fiori di fichidindia o fichi secchi.

La bevanda derivata dalla fermentazione del malto sarà poi anche protagonista oggetto dei laboratori sensoriali del gusto con i più importanti esperti nazionali di birre e con l’abbinamento tra birre artigianali e piatti gourmet realizzati dallo chef pluripremiato Stefano Cilia.

Due i palchi allestiti durante le tre serate. In piazza Libertà, sul palco principale, subito dopo l’apertura ufficiale della 4^ edizione, domani sera 1 settembre alle ore 23 ci sarà l’atteso concerto dei Baciamolemani che saranno seguiti dai divertenti ospiti Thegiornalai, mentre in via Roma si potrà ballare al ritmo della musica con il dj set di Angelo Distefano. Per conoscere il programma del festival è possibile visitare il sito www.birrocco.it, mentre ci sono gli ultimi posti disponibili per i laboratori del gusto, per prenotare contattare il +39 338 9277953. La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Ragusa – Assessorato agli Spettacoli, della Camera di Commercio di Ragusa e di diversi sponsor privati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui