Le crocchette di latte, la versione “aristocratica” del cibo di strada

39

Meno famose di quelle di patate, note a Palermo anche come “cazzilli” (nome che non lascia molto spazio all’immaginazione), ma altrettanto morbide e golose. Sono le crocchette di latte, famose almeno quanto le prime. Anch’esse appartengono al cosiddetto street-food, ovvero cibo di strada che si può mangiare comodamente passeggiando.

In realtà pochi sanno che queste crocchette, dal francese croquet, sono arrivate in Sicilia grazie ai monsù, ovvero i cuochi francesi a servizio degli aristocratici siciliani intorno al Seicento. Sono, dunque, tutt’altro fuorché un cibo povero da strada, quanto, piuttosto, un cibo nobile e aristocratico.

A differenza di quelle di patate, le crocchette di latte sono panate. Richiedono una preparazione molto semplice anche se l’unica criticità può consistere nel dare la giusta consistenza all’impasto per evitare che si aprano durante la frittura. Se volete, con la nostra ricetta, potrete prepararle a casa.

Crocchette di latte

Ingredienti

  • 1 lt di latte (se preferite vegetale)
  • 50 gr burro (se preferite margarina)
  • 500 gr farina
  • 2 uova (preferibilmente di galline allevate all’aria aperta)
  • 4 cucchiai di parmigiano (facoltativo per i vegani)
  • 500 gr pangrattato
  • noce moscata
  • sale e pepe q.b.
  • olio di semi per friggere

Sciogliete il burro in una pentola ed unitevi 5 cucchiai di farina, mescolate per qualche minuto, come se preparaste la besciamella, ed unite il latte poco per volta. Salate e mescolate continuamente fino a bollore.

Appena la besciamella si sarà addensata, togliete il pentolino dal fuoco, e unite sale, pepe, noce moscata e parmigiano grattugiato. Lasciate raffreddare, quindi unite un uovo sbattuto, avendo cura di farlo amalgamare bene. Quindi versate il composto su una superficie fredda ed unta, preferibilmente di marmo, ma va bene anche un piatto). Lo spessore dev’essere circa un centimetro.

Una volta rappreso, tagliate il composto in rettangoli e lavorate ciascuno con le mani unte o umide per dare la forma della crocchetta. Passare le crocchette prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto e, infine, nel pangrattato. A questo punto friggere in olio bollente. Servite tiepide.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui