Castagne, ingrediente d’autunno per zuppe o minestre

0
minestra-di-castagne

(di Martina Comito) La minestra di castagne è un piatto tipico delle regioni del Nord-Ovest italiano: Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Emilia Romagna e Toscana. Viene preparata rigorosamente con castagne secche, tenute in ammollo per alcune ore e poi fatte bollire con l’aggiunta di aromi, verdure e legumi. 

Anche in Sicilia questa pietanza si è discretamente diffusa e di tanto in tanto la si cucina durante la stagione più fredda tenendo calde e ricche le nostre tavole. Quando si avvicina l’autunno è sempre ora di una buona zuppa o minestra di castagne. Entrambe le pietanze conoscono tante saporite varianti sparse per lo stivale. Ogni regione d’Italia, infatti, varia il suo modo di cucinare sia la zuppa che la minestra.

La differenza tra zuppa e minestra è minima e deriva dalla densità: la minestra in genere è composta per lo più di brodo, la zuppa, invece, si ottiene da un composto più denso, rassodata dalla presenza di cereali quali orzo, farro, avena o grano saraceno. E in origine veniva servita sopra una fetta di pane abbrustolito, ma si può ugualmente mangiare con il cucchiaio.

I più anziani ricorderanno certamente le castagne del “premite”, ovverosia del prete dette così perchè secondo la tradizione napoletana narra che erano proprio i preti a raccogliere le castagne presso dei frutteti, le facevano asciugare e una volta essiccate le bollivano in acqua calda per combattere il freddo invernale dei conventi.

Minestra di castagne

castagne

700 gr castagne
2 spicchi di aglio
semi di finocchio q.b.
olio di oliva q.b.2 foglie di alloro
rosmarino
acqua q.b.
pepe q.b.
sale qb

Per realizzare la minestra castagne per prima cosa lavate le castagne secche e mettetele in ammollo per una decina di ore. Quindi ponetele in una pentola con acqua fredda, alloro e semi di finocchietto, lasciatele bollire e cuocetele per 35-40 minuti o comunque fino a quando non risulteranno abbastanza tenere. Una volta cotte sbriciolatele grossolanamente raccogliendo la polpa in una ciotola. Sbucciate e affettate l’aglio, soffriggetelo con un filo di olio di oliva e versate poi le castagne sbriciolate, in modo tale che si insaporiscano. Infine salate, pepate e proseguite la cottura per altri 15 minuti mescolando spesso. Terminato il tempo di cottura le castagne in parte si saranno sciolte. Servite la minestra di castagne ben calda con un filo di olio e un po’ di pepe macinato a piacere.