Dario Di Liberto in movimento: dal Tocco al Poggio del sole Resort

1
Dario-Di-Liberto

Dario Di Liberto, il giovane chef del ristorante “Tocco” di Ragusa, ha da pochi giorni firmato una partnership con i soci del Poggio del Sole Resort di Ragusa, la struttura polifunzionale, immersa nella luminosa campagna ragusana, tra la città e il mare.

Nonostante la sua giovane età, lo chef vanta una carriera ricca di esperienze importanti iniziata a 14 anni con gli stage nei ristoranti durante le vacanze scolastiche e le brigate di importanti chef, ultimo dei quali Sergio Mei, al Four Seasons di Milano.

Dopo l’esperienza milanese, spinto dal desiderio di tornare in Sicilia, va a Marina di Ragusa, dove apre un ristorante che chiama “Tocco”, ispirandosi al nome del gioco che si faceva da bambini, perché per Dario la cucina è un parco giochi dove potersi divertire.

Nel 2010 trasferisce il Tocco a Ragusa, all’interno dell’Hotel Montreal, preso in gestione, assieme alla compagna Gloria.

Dopo sette anni, sempre aperto a nuove opportunità di progresso, decide di intraprendere questa nuova avventura, che inizierà nel 2018 e che considera un’importante occasione di crescita professionale e personale non solo per lui, ma anche per il suo team che lo segue dai tempi di Marina di Ragusa e che con lui ha sposato il progetto del gruppo Poggio del Sole Resort.

La struttura che si trova lunga la strada che porta al mare è un unico luogo che racchiude diverse possibilità: un ristorante gourmet, un ristorante informale con pizzeria, un lounge bar, due sale per banqueting, meeting ed eventi, dove lo chef potrà certamente dare sfogo alla propria creatività e al proprio estro. «Sono veramente entusiasta per questa occasione che mi è stata offerta – commenta Dario Di Liberto – lavorare in un posto così strutturato sarà uno stimolo continuo per migliorarci, consapevoli che nel nostro percorso non c’è mai un punto di arrivo, ma solo tappe che arricchiscono il nostro bagaglio».

Molto soddisfatti anche i proprietari che hanno accolto con entusiasmo il nuovo sodalizio: «Siamo molto orgogliosi delle dimensioni e del posizionamento di mercato della nostra azienda che grazie all’offerta di qualità e grazie ai collaboratori che in questi anni si sono succeduti, ha raggiunto gli obiettivi desiderati, ma l’opportunità di una partnership con un giovane chef emergente quale Dario Di Liberto non poteva che essere colta con molto entusiasmo e soddisfazione. C’è in tutti i soci enorme stima nei confronti del team “Dario e Gloria” e c’è la consapevolezza che il livello della ristorazione, dei banchetti e degli eventi in genere, avrà una forte crescita che sarà presto percepita dalla clientela.

S.D.S.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui