Il cannolo di Piana degli Albanesi sul podio dello Street Food Fest

3

(di Redazione) Sul gradino più alto del Premio Street Food Fest di Palermo un monumento della pasticceria siciliana: il cannolo di Piana degli Albanesi del famoso bar Aura.

Premiato come la migliore proposta tra le sei arrivate in finale, dopo aver riscontrato il successo del pubblico e della giuria tecnica composta da tre giornalisti e critici gastronomici: Gabriele Ancona, vicedirettore di Italia a Tavola, Gianni Paternò di Balarm e Danilo Giaffreda de Le Guide dell’Espresso.

Pantila Rattanang
Pantila Rattanang

L’argento è stato assegnato a Pantila Rattanang, chef del lontano Oriente, che ha nuovamente incantato pubblico e critica con il suo Pad Thai, piatto tradizionale della cucina thailandese. Il bronzo è andato, invece, a Giuseppe Oriti per il suo panino con maialino nero dei Nebrodi cotto a legna.

Si sono conclusi così gli undici giorni dedicati alle migliori espressioni dello street food siciliano, nazionale e internazionale che, organizzati dall’agenzia di comunicazione e management eventi AdMeridiem, hanno avuto come cornice il centro storico di Palermo, gli splendidi scorci del Cassaro basso e di Piazza Marina.

Palermitani e turisti che hanno partecipato alla manifestazione hanno potuto degustare oltre trenta cibi di strada provenienti dalla Sicilia, dall’Italia e dal mondo e partecipare ai tanti momenti di approfondimento culturale e intrattenimento.

Ma Street Food Fest non è stato solo cibo di strada. Durante gli undici giorni della manifestazione il pubblico ha potuto assistere ad oltre dieci cooking show, riflessioni, talk e approfondimenti sul cibo da passeggio realizzati con il contributo di Stal, il corso di laurea in Scienze e Tecnologie Agroalimentari e un focus sulla pesca locale che hanno ospitato gli esperti del Dipartimento Regionale della Pesca Mediterranea. E poi ancora quattro appuntamenti con le scuole: oltre 200 bambini tra i 7 e i 9 anni hanno partecipato a laboratori didattici incentrati sul valore della sana alimentazione, delle tradizioni gastronomiche locali e del pesce azzurro.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui