Costa e Gaglio in una cena a quattro mani per celebrare la fotografia di Curti

0

Tre monteleprini all’opera in una iniziativa che mette insieme arte, buona cucina e valorizzazione dei prodotti del territorio. 

Uno, Antonio Curti, fotografo, gli altri due, gli chef Giuseppe Costa titolare del ristorante “Il Bavaglino” di Terrasini (Pa) e Gioacchino Gaglio chef resident del “Gagini Restaurant” del capoluogo siciliano (ritratti rispettivamente a destra e a sinistra nella foto).

Il prossimo 18 gennaio, in occasione dell’esposizione delle opere del fotografo monteleprino presso il Bavaglino, i due chef entrambi nati a Montelepre, renderanno omaggio al loro compaesano con un menù che prende ispirazione dai soggetti fotografati. L’idea di coinvolgere il Gagini Restaurant nasce dall’amicizia tra Giuseppe Costa e Gioacchino Gaglio e dalla condivisione di una della volontà di valorizzare il territorio nel rispetto della sostenibilità delle materie prime, oltre alla comune passione per l’arte di cui questa cena è emblema.

Giuseppe Costa prosegue dunque nella sua missione di promozione del territorio dimostrando, in questa occasione, come l’arte possa declinarsi in più modalità passando dalla fotografia alla tavola.

Il menù della serata prenderà spunto dal progetto di Antonio Curti dal titolo “Reale o immaginario”, alla base del quale c’è l’idea che qualsiasi oggetto, osservato da un punto di vista non convenzionale, possa assumere un’identità non riconoscibile, essendo solita la mente accostare nuove percezioni ad immagini già stereotipate. Allo stesso modo, gli chef si alterneranno nella preparazione delle diverse portate, proponendo pietanze della tradizione di Montelepre e ricette gourmet, in un susseguirsi di piatti all’apparenza di immediata riconoscibilità ma che soltanto il gusto riuscirà a decodificare. Le materie prime, quelle all’interno dei piatti in corrispondenza a quelle fotografate, verranno declinate in forme ed accostamenti insoliti per ingannare l’osservatore e l’avventore in un gioco di sorprese e stravolgimenti percettivi. I piatti saranno accompagnati dai vini offerti in degustazione dalla cantina “Alessandro Viola”. Il costo della cena, bevande incluse, è di 80 euro a persona. Posti limitati e disponibili solo su prenotazione.

Per info: +39 091 8682285 – [email protected]www.giuseppecosta.com

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui