Pagello al forno, il pesce povero di grassi e leggero da digerire

53
pagello

(di Alessia Boschetti) A gennaio sulla nostra tavola non può mancare il pagello, uno tra i più apprezzati pesci di stagione. Che sarà di grande aiuto, una volta finite le feste natalizie e di conseguenza terminate le abbuffate in compagnia, per tornare in forma. 

In questo momento si ha bisogno di piatti leggeri, ma gustosi e che non ci facciano venire la nostalgia delle pantagrueliche mangiate dei giorni di festa. Quale modo migliore per nutririci senza strafare se non con il pesce di stagione, leggero e nutriente?

Tipico del mese di gennaio è il pesce pagello, conosciuto anche come pagello fragolino, e in siciliano luvaru. Appartiene alla famiglia degli Sparidi e il suo nome scientifico è pagellus erythrinus. Ha una forma ovale ed è lungo da un minimo di 20 centimetri a un massimo di mezzo metro, con muso a punta di colore rosso. Vive nel Mar Mediterraneo, nel Mar Adriatico e nell’Oceano Atlantico. Viene pescato in particolar modo nei pressi delle coste africane. In Italia, invece, è molto diffuso al largo della Sicilia. Gli esemplari adulti del pagello si trovano in profondità mentre quelli più giovani abitano le acque costiere. Viene definito pesce “grufulatore” perchè si nutre della sostanza organica presente sul fondo del mare.

Il pagello è spesso indicato nelle diete ipocaloriche perché povero di grassi. Viene anche consigliato a chi soffre di colesterolo alto o a chi ha problemi alla tiroide o per chi è perennemente a dieta. Infatti un etto di questo prodotto ittico apporta soltanto 101 calorie. Inoltre è ricco di sali minerali, in particolare di fosforo, calcio, magnesio, ferro e potassio.

In cucina il pagello è particolarmente gustoso soprattutto se cotto al forno e alla griglia, che sono i metodi di cottura che meglio si sposano con questo tipo di carni tenere e saporite. Tuttavia, soddisfa ugualmente il palato se cucinato in umido, a vapore e alla piastra. Anche una preparazione semplice in cui viene condito con i capperi e tirato in padella con un po’ di vino bianco, tenderà ad esaltarne il sapore. Da provare anche la cottura su letto di patate.

Per una perfetta cottura in forno del pesce pagello fragolino pulitelo con moltissima cura, avendo accortezza nell’eliminare squame e pinne e viscere; privilegiate solo quello freschissimo; prestate molta attenzione ai tempi di cottura affinché le carni non risultino stoppose.  Essendo un pesce povero, molto delicato e leggero, più la ricetta che preparerete è semplice, più il piatto sarà salutare e genuino.

Pagello al forno su letto di patatepagello-al-forno 

Ingredienti x 4 persone

4 pesci pagello di circa 250 gr
4 patate medie
una ventina di pomodorini
una cipolla di media grandezza
un rametto di timo fresco
olio, sale, pepe q.b.

Pelate le patate, lavatele, tagliatele a fette sottili e mettetele a mollo in una ciotola con acqua fredda. Scolatele, trasferitele in una casseruola con abbondante acqua e cuocetele per 2-3 minuti dall’inizio dell’ebollizione. Scolatele nuovamente, conditele con 4 cucchiai di olio e stendetele sopra una teglia rivestita con carta da forno.

Lavate i pomodori e tagliateli a fettine, sbucciate le cipolle e riducetele al velo. Mescolate pomodori e cipolle, conditeli con una presa di sale e distribuiteli sopra le patate. Sciacquate i pagelli, eliminate le branchie se non sono state tolte, salateli internamente e incideteli sui due lati con tagli paralleli. Disponeteli sulle verdure, conditeli con un filo di olio e cuoceteli in forno preriscaldato a 180°C per circa 25 minuti.

Cospargeteli con il timo tritato e servite.