I ravioli panteschi, prezioso scrigno ripieno di bontà

32
ravioli-panteschi-1

Pantelleria, la splendida Venere nera immersa nel Mediterraneo, oltre ad un indomabile mare cristallino e ad una vegetazione lussureggiante, regala anche una pantagruelica scelta  gastronomica.

Tra tutte le proposte che, se vi trovate sull’isola, dovete assolutamente assaggiare, i ravioli panteschi svettano in cima facendo capolino da qualsiasi menù. Dal ristorante gourmet alla cucina delle massaie locali, i ravioli sono davvero il must di ogni pasto pantesco degno di questo nome.

Si tratta di un primo piatto dal ripieno delicato di ricotta reso particolare dal sapore di mentuccia fresca che viene servito condito di norma semplicemente con burro e salvia. Ne esiste anche una versione “rossa” che prevede il condimento con la salsa di pomodoro fresco e una più raffinata con olio d’oliva e granella di mandorle tostate.
Comunque vogliate condirli, preparare in casa i ravioli di ricotta e menta alla pantesca è sicuramente un’esperienza che vi darà soddisfazione e che delizierà i vostri ospiti.

Ravioli panteschi

ravioli-panteschi-rossi

Ingredienti per 4 persone

Per i ravioli

  • 500 gr di farina
  • 4 uova (di galline allevate all’aria aperta)
  • 500 gr di ricotta
  • 1 mazzetto di menta fresca

Per la salsa di pomodoro

  • 1 cipolla
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • 100 gr di concentrato di pomodoro
  • 6 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 3 dl di passata di pomodoro
  • 1 foglia di alloro
  • cannella, sale e pepe

Per preparare la pasta setacciate la farina e disponetela a fontana sulla spianatoia, unendo le uova. Aggiungete 1 dl di acqua leggermente salata e lavorate a lungo, fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Passate al setaccio la ricotta e amalgamatela con la menta tritata, l’uovo battuto e una presa di sale. Stendete le sfoglie e distribuitevi sopra la farcia. Coprite con altra pasta e ritagliate i ravioli. Sigillate i bordi.

Per il condimento tritate la cipolla e fatela  soffrigere con un po’ di olio, quindi aggiungete l’alloro, fate rosolare, rigirando di tanto in tanto. Sfumate con il vino e unite il concentrato, sciolto in una tazza d’acqua, la salsa, un pizzico di cannella, un po’ di sale e una spolverata di pepe. Mescolate e fate cuocere per circa un’ora e mezza, a fuoco moderato.

A fine cottura, eliminate l’alloro e lessate i ravioli in acqua salata, aggiungendo un cucchiaio d’olio. Quindi scolateli, conditeli e serviteli caldi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui