Cantine in cucina, nuovo format per vino e cibo all’Enosteria Sicula

7
Enosteria sicula

(di Redazione) Le aziende vitivinicole siciliane sposano la cucina di Enosteria Sicula. Partirà dal prossimo 1 febbraio un ciclo di cene-degustazioni in cui cibo e vino si incontreranno per dare vita a un attraente viaggio tra profumi e sapori delle specialità gastronomiche siciliane dell’Ambasciatore del Gusto Gioacchino Sensale e i vini siciliani della carta di Enosteria.

Gioacchino Sensale
Gioacchino Sensale

A caratterizzare le serate sarà la presenza di produttori, enologi e brand ambassador che illustreranno, tra una portata e l’altra, genesi, storia e mission aziendale, districandosi nelle diverse disamine di produzione dei vini, alle quali si affiancheranno aneddoti ed episodi, talvolta persino singolari e bizzarri, che incuriosiranno e stuzzicheranno i commensali. 

Questo format, così come ormai nello stile di Enosteria Sicula, sarà un’esperienza multisensoriale a forti tinte siciliane, che dipingerà un lungo itinerario tra piatti e calici che porterà dritto alla scoperta delle colorate atmosfere regionali attraverso tonalità agrodolci, segno distintivo della Sicilia.

Marcello Malta
Marcello Malta

Un piatto, un vino. Entrambi rigorosamente di qualità. E la cena diventa subito un occasione di socializzazione davanti a piatti e vini, questi ultimi selezionati ed abbinati con armonia da Marcello Malta, degustatore ufficiale Ais Sicilia, e da Livia Ricevuto, sommelier Ais e responsabile di sala, che ne racconteranno le note degustative congiuntamente alle percezioni organolettiche dei piatti della gastronomia siciliana di Gioacchino Sensale.

L’iniziativa è un’idea dei titolari di Enosteria Sicula: Massimo Rallo, Danilo Ciulla e Piero Scelfo che hanno programmato un ciclo di incontri che sposerà, da qui alle soglie dell’estate prossima, le creazioni di Sensale e le eccellenze enologiche della Sicilia.

Enosteria Sicula Livia Ricevuto
Livia Ricevuto

Si comincia subito, il prossimo venerdì 1 febbraio. Enosteria avrà il piacere di ospitare la cantina trapanese Fondo Antico, della famiglia Polizzotti Scuderi, che si trova in frazione Rilievo, esattamente a metà strada della s.s. 115 che collega Trapani a Marsala. Tradizione, esperienza e qualità i suoi capisaldi. Un’azienda agricola che si distingue per attenzione e rispetto verso la natura: cura maniacale per l’integrità dell’uva che arriva in cantina, ridotta applicazione di fitofarmaci e utilizzo di fonti di energie alternative per ridurre le emissioni di CO2.

Tra i commensali l’intraprendente e dinamica enologa della cantina, Lorenza Scianna che illustrerà la sua azienda attraverso i suoi vini, negli anni pluripremiati.

Questo il menù in abbinamento ai vini Fondo Antico di venerdì 1 febbraio.

Antipasto: prosciutto cotto fatto in casa con erbe di montagna, carpaccio di funghi e insalata di agrumi al pepe rosa, melograno e ortaggi croccanti. In abbinamento: Grillo Parlante 2017 (Grillo)
Primo piatto: paccheri ripieni di broccoli arriminati, fonduta di caciocavallo e guanciale croccante. In abbinamento: Il Coro 2016 (Grillo macerato) e Memorie 2013 (Nero d’Avola in rosé)
Secondo piatto: costoletta di agnello in crosta di scaccio e rollata di agnello alle erbe mediterranee, tortino di patate e ortaggi di stagione. In abbinamento: PerTe 2017 (Perricone)
Dessert: Pera con ricotta alla vaniglia e crumble al cioccolato. In abbinamento: Baccadoro (passito di Grillo e Zibibbo)

Prezzo: 35 € per persona
Per info e prenotazioni: +39 339.4531471

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui