Head to Head Competition, un palermitano vince la competizione tra bartender

2
Head to Head Competition

(di Redazione) Il barman palermitano Marco Fedele si è aggiudicato la vittoria della quinta edizione di Head to Head Competition.

Il contest ha coinvolto 64 bartender, accuratamente selezionati tra centinaia di aspiranti competitors provenienti da tutta Italia, che si sono sfidati in un testa a testa a colpi di shaker, stir & strain e throwing dietro il banco di otto top cocktail bar italiani, indiscussi protagonisti della scena beverage contemporanea.

Nella gara si è puntato punta tutto sulla capacità d’improvvisazione e sulla versatilità dei bartender/competitors, che si sono sfidati senza poter preparare la ricetta in anticipo e creando dei cocktails originali ed equilibrati di fronte a una giuria di esperti giudici.

La finale 2019 di Head to Head Competition, la prima competizione itinerante d’Italia dedicata ai bartender under 30 e che ha come obiettivo quello di promuovere il bere miscelato di qualità, si è svolta a Roma, dietro al bancone dello splendido locale Romeo Chef&Baker. 

Il progetto, ideato da Cristian Lo Russo, Paolo Sanna e Daniele Cicchinelli, nasce nel 2014 con due obiettivi fondamentali: dare la possibilità ai bartender di mettersi alla prova dietro i banconi bar dei più importanti locali d’Italia e creare un’opportunità di lavoro a tre dimensioni che coinvolga importanti segmenti del settore beverage contemporaneo e cioè i bartenders/competitors, i locali, che ospitano la gara, le aziende sponsor, in modo che tutti ottengano importanti interlocutori lavorativi del settore beverage e bartending.

Marco Fedele, ormai da quasi otto anni a Roma, ha lavorato presso alcuni dei cocktail bar più conosciuti della capitale ed è ora Barman Resident del Banana Republic. Dopo aver vinto la tappa palermitana dello scorso 18 marzo, presso il Cantavespri Vini e Vinili, Marco ha sfidato gli altri sette finalisti provenienti da tutta Italia in una gara avvincente incentrata sulla capacità di improvvisazione e sulla versatilità dovendo ogni volta creare cocktails originali ed equilibrati in modo estemporaneo, senza poter preparare la ricetta in anticipo.

Al vincitore di Head to Head Competition, Marco Fedele, e al secondo classifico, Jacopo Tioli, giovane barman modenese, Giardini d’Amore – Liquori, primo brand di liquori artigianali di alta fascia presente nella più alta ristorazione e miscelazione italiana, ha deciso di assegnare un premio speciale, “Un fine settimana alla scoperta di Giardini d’Amore – Liquori”, un viaggio nell’azienda siciliana durante il quale i due bartender avranno la possibilità di conoscere l’intero processo produttivo del liquore, dalla raccolta della materia prima alla creazione in laboratorio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui