Pranzo campagnolo e laboratori del grano e del latte alla Fattoria Ruralia

0
Fattoria Ruralia

(di Redazione) Il tempo ormai volge al bello e la primavera sembra essere finalmente arrivata. Per festeggiarla ci sono due giorni di vacanza, la Pasquetta e la Festa della Liberazione (25 aprile), in cui siamo soliti programmare le nostre gite fuori porta.

In questa stagione la campagna è bellissima: verde, lussureggiante, prodiga di piante spontanee da cucinare come contorno e antipasto o da aggiungere al condimento della pasta o ai legumi. Ci sono gli ortaggi primaverili e ottimi formaggi che sanno di erba fresca e pascoli incontaminati. 

Fattoria RuraliaLa Fattoria Ruralia, nel cuore della Sicilia in prossimità di Alia, offre tutto questo. Lontano dai rumori della città si sentono gli uccelli, gli insetti e il fruscio delle spighe mosse dal vento. Ma per chi è curioso delle attività agricole che si svolgono in azienda c’è un programma intenso che a partire dalle 11 offre, dapprima il benvenuto con caffè e biscotti di frumento Maiorca (un grano tenero antico), e prosegue poi con la visita alla fattoria e la conoscenza degli animali. 

Fattoria RuraliaIn rapida successione c’è il laboratorio dei grani antichi (Perciasacchi e Maiorca) in cui i padroni di casa mostrano il percorso semplice, ma troppo spesso poco noto, che porta dal chicco al pane e finisce con la degustazione. 

Lo stesso accade nel laboratorio dei formaggi: il casaro mostra come si fa il formaggio e la ricotta. E anche in questo caso la degustazione è d’obbligo.Fattoria Ruralia

A questo punto per molti l’appetito potrebbe essersi esaurito, ma mangiare troppo pane, formaggio e ricotta sarebbe un grave errore perché il pranzo che attende gli ospiti è davvero ricco nella sua semplicità.

Si comincia con pane di grani antichi cunzato e focacce e si prosegue con zuppa di grano duro Perciasacchi con verdure e macco di fave con finocchietto selvatico. Fin qui gli antipasti. Poi arrivano i primi: pasta con fave fresche e ricotta e pasta con astratto di pomodoro siccagno.Per chi ha uno stomaco di struzzo sono previste pure carni bianche al forno e arrosto, frittate, verdure e patate al forno. Per finire frutta di stagione e cassata. Il tutto accompagnato con Nero d’Avola Contea di Sclafani Doc.

Per info e prenotazioni: 3343517518 – 3664519067 – [email protected]

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here