La Notte degli Chef, nove chef uniti per beneficenza alle Nuove Colonne

0

 (di Redazione) Il  “buono” declinato in diverse  sfaccettature sarà il filo conduttore che unirà nove chef siciliani per un comune intento benefico il prossimo 9 luglio in una cena al ristorante “Le Nuove Colonne” di Bagheria.

In occasione della Notte degli Chef che è alla sua prima edizione, i nove chef che hanno aderito all’iniziativa prepareranno i propri piatti ai quali saranno abbinate le etichette di altrettante cantine e doneranno il proprio compenso per la serata all’Unicef Italia.

La Notte degli Chef

L’evento nasce da un’idea dello chef e patròn del ristorante “Nuove Colonne”, Dario d’Angelo, il giovane cuoco palermitano, classe ’84, che a 18 anni ha fatto la valigia per andare a lavorare nelle cucine di tutta Italia e anche all’estero: Sardegna, Calabria, Puglia, Trentino e Piemonte fino ad arrivare in Egitto, Marocco, Tunisia, Isole Mauritius e Londra, in modo che ogni luogo gli lasciasse, quasi per osmosi, qualcosa di sé. Nel 2014 torna in Italia al Campus X, lo student resort più grande d’Italia, per poi ritornare in Sicilia nel 2019 e raccontare, attraverso la propria cucina, questo lungo viaggio.

la notte degli chef
lo chef Dario D’Angelo

«Era da tempo che volevo realizzare un evento che mettesse la cucina siciliana al servizio di una buona causa – spiega il patròn Dario d’Angelo –  e questa è una prima edizione che farà da apripista a tanti altri eventi il cui filo conduttore sarà il connubio tra la cucina di qualità, le eccellenze enologiche siciliane, l’arte, la cultura e la possibilità di essere utili ad una buona e nobile causa».

Così il giovane chef ha chiesto ed ottenuto il supporto di altri otto colleghi siciliani con lo scopo di far assaporare le proprie creazioni gastronomiche che raccontano la sua terra realizzate con prodotti tutti rigorosamente made in Sicily abbinandoli ad altrettante cantine siciliane e una sarda, condividendo la volontà di offrire il proprio compenso per le ore di lavoro ad Unicef Italia.

Nella imponente sala del ristorante “Nuove Colonne”, il cui nome, non a caso, si sostituisce al precedente della vecchia gestione “Nove Colonne” mantenendo così continuità con il passato e rappresentarne l’innovazione ed evoluzione, verranno organizzate nove isole dei sapori in cui ciascuno chef avrà la propria postazione dalla quale cucinerà in diretta la propria pietanza.

Fuori dalle postazioni degli chef, inoltre, saranno disposti alcuni stand con prodotti tipici siciliani posti in degustazione come i formaggi di Belmonte Mezzagno, la pasta del pastificio “In Pasta” di Sciara, il miele dell’apicoltore Claudio Meli, il tartufo scorzone e i sigari Marino preparati con tabacco siciliano.

Ma la Notte degli Chef non è solo cibo e vino. Anche l’arte e l’artigianato locali  saranno presenti  in diverse sfaccettature. Sarà possibile ammirare le ceramiche artistiche dell’artista siciliana Mirella Pipia, i quadri del pittore francese innamorato della Sicilia Pascal Catherine, i gioielli che “parlano siciliano” di Alta Classe Gioie.

Spazio anche alla poesia con le rime in dialetto recitate da Vincenzo Aiello, il poeta bagherese autore della raccolta “Faiddi di ciatu” in cui racconta la sua Bagheria.

La  partecipazione alla serata  sarà possibile esclusivamente su prenotazione inviando una mail a [email protected] o  telefonando o lasciando un messaggio whatsapp al numero 3664164902. Prevede un ticket di ingresso di 30 euro  che comprende la degustazione di tutti i piatti preparati dagli chef e un calice di vino per cantina, grazie ad un carnet di degustazioni che verrà fornito all’ingresso. Il calice sarà consegnato con pagamento di una cauzione di 5 euro insieme al portacalice  da collo che resterà in omaggio in ricordo della serata.

Questi gli chef partecipanti, i piatti che prepareranno e le etichette dei vini in abbinamento.

Piero Busalacchi  Gambero rosso marinato su foglia di cannolo, ricotta, crema di pomodorini gialli. In abbinamento Berlinghieri Grillo Bio 2018 Di Legami

Dario D’Angelo – Cous Cous allo zafferano con seppie e zucchero di canna. In abbinamento Amunì Viognier Igp Terre Siciliane 2018 Tenute Rosselli

Massimo Scirè – Perla di ricciola con riduzione di arancia rossa di Sicilia. In abbinamento  Mandrarossa Calamossa Uve Autoctone 2018

Nicola Macchiarella – Busiate artigianali con crema di melanzane e menta su cialda di pane – In abbinamento Vermentino di  Gallura Bio  2018 Polinas

Salvatore Aiello – Crush potato al limone, baccalà mantecato, maionese di ricci e cialda di tumminia. In abbinamento Terebinto Grillo Planeta 2018

Antonio Militello – Fajitas di pesce spada e gambero bianco. In abbinamento Chimirici Moscato Bianco e Zibibbo 2018 Terre di Bruca

Ristorante Angus – Pancia di maiale affumicataIn abbinamento Pura Essenza Nero D’Avola e Frappato 2018 Cummo

Salvatore Cucinotta (Maestro pizzaiolo) – Cialda di pizza con tartare di tonno al sale di Trapani e menta con tartufo scorzone. In abbinamento Flora Mamertino Doc 2018 Gaglio

Andrea Gagliano (pastry chef) – Cremoso al verdello gelée di fragole e glassa al mandarino su strudel di mandorla. In abbinamento Mandarinetto di Ciaculli di Amari Siciliani

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui