Al via Taormina Gourmet, ribalta per il vino e l’agroalimentare di qualità

0
Taormina Gourmet

(di Redazione) Centoventi cantine, quaranta birrifici, quaranta aziende di cibo, sei consorzi di tutela, trenta chef provenienti da tutta Italia, venticinque pizzaioli siciliani, oltre trenta cooking ahow, tre cene d’autore, trenta wine ambassador dall’estero in collaborazione con Vinitaly international accademy, trenta master class. Sono alcuni dei numeri della settima edizione di Taormina Gourmet, la rassegna dedicata al mondo del vino e dell’agroalimentare di qualità organizzata dal giornale cronachedigusto.it che prende il via oggi, 26 ottobre, a Taormina.

Fino a domenica il Taormina Gourmet Tasting, nucleo centrale dell’evento aperto agli addetti ai lavori, al grande pubblico di appassionati, ai giornalisti. Anche quest’anno tante masterclass, il maxi banco di assaggio e le cene d’autore in veste ampliata rispetto allo scorso anno.

L’hotel Villa Diodoro anche quest’anno ospiterà il nucleo centrale di Taormina Gourmet. Spazio dedicato ai cooking show, dove grandi chef e pizzaioli racconteranno il mondo della ristorazione contemporanea attraverso un particolare filo conduttore, il rispetto.

Da domenica 28 al 31 ottobre invece sarà Taormina Gourmet Exploring, ovvero un grande educational tour per giornalisti ed addetti ai lavori organizzato da Cronache di Gusto, attraverso cui si faranno conoscere alcune delle realtà agroalimentari più significative della Sicilia con particolare riguardo alle cantine dell’Etna, oggi tra i territori italiani del vino più seducenti. Ci saranno 30 fra giornalisti, sommelier, importatori, wine lover stranieri che arrivano da 10 paesi del mondo.

Learning, tasting, exploring. Imparo, assaggio, esploro. Sono i tre verbi che verrano coniugati in diverse lingue per gli ospiti stranieri per far vivere loro un’opportunità unica nel nome del vino, del cibo e dell’accoglienza di alta qualità.

Quest’anno debutta anche il primo concorso enologico Sud Top Wine dedicato ai vini prodotti in Sicilia, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e che saranno valutati da una giuria internazionale presieduta da Daniele Cernilli.

Il cuore della manifestazione, poi, è stato preceduto da Taormina Gourmet Learning. Dal dal 22 al 25 ottobre si è svolto il momento dedicato all’accrescimento delle competenze degli addetti ai lavori e non solo.