Aspettando Santa Lucia, a Palermo la prima volta dell’#Arancinadays

2
#Arancinadays

(di Redazione) Non c’è nessun altra città italiana dove durante il 13 dicembre, giorno in cui si festeggia Santa Lucia, si celebra un vero e proprio rito collettivo legato al cibo di strada. Tra panelle, cazzilli, gateau di patate, risotti e sformati di riso è però lei a troneggiare e a essere argomento di discussione: miss arancina. Ci sono quelli che con innato senso agonistico fanno a gara a chi ne riesce a mangiarne il maggior numero. Poi quelli più esigenti che ne cercano la versione migliore.

Ma i migliori sapete chi sono? Quelli che le preparano a casa, meglio se con l’aiuto delle mamma e delle nonne capaci di conservare l’antica tradizione delle arancine come si facevano una volta. Solo due versioni: carne e burro.

Negli ultimi anni è stato un fiorire di classifiche. Blogger, giornalisti enogastronomici o semplici buongustai (o anche semplici mangioni) frequentatori assidui dei social, hanno pubblicato le loro personali graduatorie basate esclusivamente sui gusti e sulle sensazioni personali. Niente di “scientifico”, insomma, o che rispettasse le regole minime di un concorso gastronomico come si deve.

Quest’anno una novità l’ha lanciata Cronache di Gusto che, in vista del prossimo 13 dicembre, ha organizzato #Arancinadays, il primo contest dedicato all’arancina (quella con la “a” finale, badate bene!).

Sono stati invitati alcuni dei bar e delle rosticcerie palermitane, frutto della selezione fatta negli ultimi anni ascoltando pareri di collaboratori della testata e di alcuni intenditori. Il contest – ovvero l’assaggio e la valutazione della giuria – si terrà mercoledì 11 dicembre alle 12 presso il ristorante Quattro Venti di via Enrico Albanese al civico 30. Ogni locale dovrà realizzare l’arancina che ritiene più rappresentativa. Poco importa se sia al burro o alla carne. L’assaggio è affidato a un gruppo di esperti che valuterà e decreterà le tre arancine più buone. E soprattutto avverrà alla cieca.

Al contest, condotto da Clara Minissale, parteciperanno: Antico Caffè Spinnato, Coast to Coast, Ettore Matranga, Friends Bar (Terrasini), Il Marchese, Ke Palle, Passami ù coppu, Sampolo 246, Sfrigola e Vabres.

Sei gli esperti che compongono la giuria: Carlo Passera, Identità Golose – Milano (presidente), Gaetano Billeci, chef Palazzo Branciforte – Palermo, Ottavio Guccione, maestro fornaio – Palermo, Stefania Petrotta – Cronache di Gusto, Marco Timpanaro Scirocco Fish Lab – Catania e Filippo Ventimiglia chef Quattro Venti – Palermo.

Per conoscere i vincitori bisognerà però aspettare l’indomani (12 dicembre): saranno pubblicati su Cronache di Gusto e i suoi social. La premiazione è prevista alle 12 del 14 dicembre presso lo spazio Cre.Zi.Plus dei Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo nell’ambito del Festival del Giornalismo Enogastronomico che si terrà dal 13 al 15 dicembre.

A corollario del contest #Arancinadays, Cronache di Gusto ha messo insieme un network di ristoranti, trattorie e pizzerie che proporranno arancine in chiave innovativa o gourmet inserendo un piatto nei propri menu dal 12 dicembre a Natale. Un altro modo per celebrare alla grande il cibo di strada che più identifica Palermo e i palermitani.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui