Una minestra contadina ricca in risposta ai giorni della merla

4
giorni della merla

I tre giorni più freddi dell’inverno li chiamano giorni della merla. Sono gli ultimi del mese di gennaio e il nome a loro appioppato dalla tradizione popolare, è legato ad una leggenda che coinvolge appunto una femmina di merlo.

Secondo la storia tramandata per via orale, pare che un tempo l’uccello fosse caratterizzato da un bellissimo piumaggio bianco. Questo diventò per sempre nero dopo che una merla, per ripararsi dai rigori dell’inverno passò tre giorni (quelli della fine di gennaio, appunto) dentro a un comignolo dove aveva trovato un bel tepore e riparo dalla neve. Fuliggine e fumo tinsero irrimediabilmente il bianco piumaggio dell’uccello tanto che ancora adesso i merli sono neri e quelli bianchi rappresentano un’eccezione da favola.

Come gran parte delle storie tramandate dal popolo anche questa non ha nulla di vero, ma esprime una grande saggezza e ci invita a riflettere su come l’aspetto attuale di persone e animali possa essere legato a circostanze particolari e magari nascondere più nobili origini.

Di vero rimane sicuramente (mutamenti climatici permettendo) il freddo pungente che caratterizza in genere i giorni della merla. Dal quale possiamo difenderci anche a tavola preparando i piatti più caldi, quelli che solo a tenerli fra le mani, ci regalano un immediato conforto. 

Questa volta abbiamo scelto una minestra contadina ricca. Ricca perché, a differenza di altre ricette tipiche delle nostre campagne, prevede l’uso della carne che un tempo si mangiava solo la domenica o nei giorni di festa.

Minestra contadina ricca

Ingredienti per 6 persone

200 gr verza
180 gr riso
150 gr di salsiccia senza finocchietto
7 scalogni
prezzemolo
Grana Padano Dop
brodo di carne
olio extravergine d’oliva
sale e pepe q.b.

Tritate gli scalogni e soffriggeteli in una casseruola con la salsiccia sbriciolata, sale, un filo d’olio e la verza a listerelle; fatela insaporire, bagnate il tutto con due litri di brodo e cuocete per circa 40 minuti; quindi aggiungete il riso e portatelo a cottura in circa 15 minuti. Servite la minestra con prezzemolo, una macinata di pepe, e una spolverata di Grana padano.