Cene al Desco, lo chef Inzerillo si ispira agli elementi della natura

18
Il Desco

I quattro elementi della natura, fuoco, aria, acqua e terra saranno i temi ispiratori del percorso gastronomico realizzato dallo chef Giuseppe Inzerillo per l’Osteria d’arte “il Desco” di Bagheria (via San Giovanni Bosco, 104) che si snoderà per quattro venerdì consecutivi a partire dal 21 febbraio. 

Nel corso della rassegna “Cene al Desco” ideata insieme all’enogastronoma Sabrina Gianforte, già prefetto Aigs, l’Accademia italiana di gastronomia storica, non solo arte della cucina, ma anche racconto del territorio e delle tradizioni curato dallo scrittore Mario Liberto, approfondimenti sul valore del cibo con la nutrizionista Fabiola Ficarra e sui prodotti con l’agronomo Alessandro Agnello. Con il party chef Giovanni la Rosa anche qualche segreto della dolce arte della pasticceria.

Damiano Costanzo (a sinistra) con Sabrina Gianforte (a destra)

«Abbiamo pensato che una rassegna gastronomica sarebbe stata il miglior biglietto da visita per presentare al pubblico la cucina dell’Osteria D’Arte “Il Desco” che si trova all’interno del nuovo Boutique hotel VillaOltreMare Resort e che ospita anche temporanei vernissage di artisti contemporanei», dice Damiano Costanzo, patron della struttura composta da 8 camere, di cui 2 con jacuzzi in camera, con arredi stilizzati e ispirati all’800 siciliano con veduta panoramica sulla piana di Bagheria, e con annesso centro benessere Aphrodite. Gli spazi, fino qualche mese fa destinati a una struttura di ricovero per minori, sono stati completamente restaurati e tra qualche mese saranno completati all’esterno con una piscina e una grande veranda che ospiterà la pizzeria.

La rassegna (ciascuna cena viene proposta al costo di 25 euro) è stata presentata durante una serata dedicata alla stampa di settore in cui è stato proposto un menù di quattro portate accompagnato dai vini della cantina Duca di Salaparuta e Firriato. A condire il tutto e l’olio extravergine d’oliva “Don Ciccio” prodotto nelle campagne della famiglia Costanzo.

Il Desco
Baccalà in tempura e cipolla rossa in agrodolce. In abbinamento Duca Brut Duca di Salaparuta
Il Desco
Millefoglie di pasta fresca in tre consistenze al ragù di mare è stata abbinata al Kados di Duca di Salaparuta
Il Desco
Mare in guazzetto. In abbinamento Onìris di Duca di Salaparuta
L’aspic agli agrumi su bisquit soffice al cioccolato perle di ricotta e pera e macarones al pistacchio è stato abbinato a L’Ecrù della Firriato

L’osteria offre vari punti d’interpretazione della cucina, partendo dalla selezione delle materie prime di qualità, locali e legate al ciclo naturale delle stagioni. «La mia cucina unisce semplicità e raffinatezza valorizzando le materie prime del territorio», afferma Giuseppe Inzerillo, già medaglia di bronzo campionato cucina italiana Rimini 2019, che, potendo disporre di materie prime proveniente dall’orto dell’azienda può definirsi un farm chef.

«Ricerchiamo prodotti unici, genuini e sani. Li valorizziamo attraverso le competenze del nostro chef Giuseppe Inzerillo per i clienti che alloggiano in hotel e per i clienti che scelgono la nostra interpretazione di gusto», spiega Valentina Leonardo, direttrice del VillaOltreMare.

Di seguito riportiamo i menù delle quattro serate ispirati agli elementi della natura.

Menù Acqua

Antipasto: Mousse di salmone scottato in panna acida e perle di liquirizia
Primo: Pici al nero di seppia in salsa di rucola con pomodoro confit gambero rosa e fogliame di mandorla tostata
Secondo: Perla di baccalà al sentore di agrumi grattugiati e cuore di gambero rosa con pomodoro confit quenelle di patata e broccolo romanesco croccante
Dessert: Panna cotta con cuore di fragola e mandarino sponge di pan di spagna alla liquirizia e al sifone essiccata e quenelle di limone

Menù Aria

Antipasto: Croccante di mortadella con spuma di zucca rossa grigliata, granella di pistacchi e spumini di robiola
Primo: Tortello con cuore di volatile di bosco con salsa variegata di cicoria e riduzione
Secondo: Medaglione di collo d’oro ruspante siculo con riso soffiato cuore di suprema e parisienne di ortaggi croccanti
Dessert: Soffice di mascarpone con salsa mou, foglia di mandorla tostata e meringa azzurra bruciata

Menù Terra

Antipasto: Cubotto di maialino cuore tiepido cotto in olio cottura con salsa di cioccolato amaretti e lardo di colonnata
Primo: Raviolone con cuore di verdure di campo con fonduta di pecorini e pistacchi
Secondo: Medaglione di agnello alle erbette con il suo jus – ciuffo di broccolo, sedano croccante, mousse di patata, pomodoro confit e cubo di carota
Dessert: Barretta ricotta e pera, chantilly al sifone e terra alle noci

Menù Fuoco

Antipasto: Prosciutto di vitello affumicato in bella vista piselli di rucola e aria di grana
Primo: Fagotto cuore tiepido su battuta di champignon e terra di cacao
Secondo: Cubotto di manzo cotto a bassa temperatura e scottato
Dessert: Meringa bruciata cremosa ai frutti rossi con mousse di cioccolato e peperoncino

Per info e prenotazioni: 3926499699 – 091 2745966 www.villaoltremare.it [email protected]