A Castellamare il premio che giudica il packaging per olio, vino & c.

65
Premio Mediterraneo Packaging

Torna a Castellammare del Golfo il Premio Mediterraneo Packaging. Il premio è rivolto alle aziende produttrici e di imbottigliamento di vino, olio, distillati e liquori dei Paesi del bacino del Mediterraneo e culminerà nella cerimonia di premiazione il 16 maggio prossimo.

Gli organizzatori durante la conferenza stampa di presentazione hanno spiegato il perchè del premio, organizzato dal Club Oliovinopeperoncino, in partnership con l’Istituto di Istruzione Secondaria “Mattarella-Dolci” di Castellammare del Golfo (Tp) ad indirizzo turistico: “l’obiettivo è mettere in evidenza l’importanza rivestita dal messaggio veicolato dalla confezione e dalle etichette di vino, olio, distillati e liquori”.

L’importanza del packaging oggi è dimostrata da studi internazionali ed è fortemente presa in considerazione dalle teorie del neuromarketing. Il consumatore, infatti, ha reazioni istintive che sono generate a partire dalla confezione. La psicologia entra, dunque, anche nelle aziende agroalimentari perché spiega come scegliere immagini e colori per migliorare il brand del prodotto e arrivare al target di riferimento. 

La manifestazione negli anni è cresciuta costantemente, coinvolgendo sempre più aziende del settore. Lo scorso anno ha fatto registrare un aumento del 200 per cento di campioni di liquori e distillati e una presenza importante di vini stranieri.

«L’amministrazione comunale – ha dichiarato il sindaco di Castellammare, Nicola Rizzo durante la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa – ritiene il Premio Mediterraneo Packaging fra i più importanti eventi del territorio, tanto da averlo inserito fra le manifestazioni di rilevante interesse in occasione della candidatura di Trapani a Capitale italiana della Cultura per il 2021».

«La Scuola è attenta alla comunicazione aziendale – ha detto il dirigente scolastico dell’Istituto Mattarella-Dolci, Anna Bica – e il Premio Mediterraneo Packaging è un importante mezzo delle aziende per comunicare un’immagine di sé efficace ed incisiva».

«In questa edizione del Premio Mediterraneo Packaging – ha dichiarato il direttore responsabile di Egnews, Piero Rotolo – punteremo su una maggiore presenza dei campioni provenienti dai Paesi del Bacino del Mediterraneo». 

Ma andiamo alle informazioni che servono a chi vuole partecipare. I campioni di vino, olio, distillati e liquori dovranno essere inviati improrogabilmente entro il 24 aprile 2020.

Ciascuna confezione di vino, olio, distillati e liquori partecipante deve essere fatta pervenire a cura dell’azienda presentatrice a mezzo corriere o posta. Non più di cinque campioni per azienda composti da due 2 uguali e non ci sono limitazioni al tipo di formato. Non è prevista la restituzione delle confezioni giudicate non conformi alla categorie previste.

Chi volesse partecipare al concorso, sul web trova sia il regolamento che il form da compilare con le indicazioni per il pagamento della quota d’iscrizione e l’indirizzo presso cui far pervenire i campioni.

Per ogni categoria ciascuna azienda partecipante può ottenere un unico premio. È facoltà della giuria assegnare una “menzione speciale” alla confezione che avrà ottenuto le maggiori valutazioni.

Oltre ai premi per le aziende vinicole, olivicole, distillerie e liquorifici dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo con il miglior abbigliaggio, riconoscimenti saranno assegnati alle agenzie grafiche ideatrici dei progetti e sarà premiato il giornalista miglior comunicatore del vino e dell’olio.

Per info e chiarimenti si può chiamare lo 0533 995019 (redazione) oppure 339 4097858, oppure 345 8440206 o inviare una mail a [email protected] 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui