Birre artigianali, tre incontri online alla scoperta delle fermentazioni naturali

139
cantillon-birre-artigianali

Tre incontri per conoscere le birre artigianali. Protagonisti tre bravissimi birrai disposti a mostrare la loro operosità e il sistema produttivo della loro birra e tre espertissimi assaggiatori che diventano narratori e guide per accompagnare i partecipanti ai webinar nella scoperta delle bellezze e bontà creative di ciascuno interprete in campo.

Quella offerta dall’associazione universitaria Agrum in collaborazione con il Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali, è un’occasione interessante per entrare più nel merito del prodotto e della produzione della birra e in particolare tipo di prodotto artigianale: Le birre alla frutta e le fermentazioni spontanee

Il ciclo di seminari sulle birre artigianali è articolato in tre incontri e trasmesso in tre momenti differenti in diretta sulla piattaforma Microsoft Team, nelle giornate del 27 maggio, 9 e 10 giugno prossimi.

Grazie alla preziosa partnership con importanti conoscitori ed assaggiatori della birra, come Lorenzo Dabove detto Kuaska, Andrea Camaschella e Mauro Ricci sarà possibile fare un viaggio virtuale ed entrare nei birrifici per esplorare le caratteristiche delle birre nazionale ed internazionali che si sono susseguite nel tempo: storia, realizzazione ed ideazione logistica di produzione. 

I seminari saranno volti a valorizzare le capacità e le opportunità del mondo birra, attraverso il racconto di birrai specializzati che diverranno narratori e guide di eccellenza per scoprire i processi di trasformazione e realizzazione della birra, una delle bevande più antiche nella storia dei popoli. 

Domani, 27 maggio dalle 16 alle 18 è in programma il webinar su “I processi produttivi delle birre Lambic” cioè le birre artigianali prodotte attraverso la fermentazione spontanea in cui il mosto di birra viene esposto ai lieviti selvatici e ai batteri autoctoni della valle della Senne, in cui si trova Bruxelles. Questo inusuale processo di fermentazione conferisce alle birre di tipo lambic un sapore assolutamente distintivo: secco, vinoso e sidroso, decisamente acido. L’acidità cambia in funzione del grado d’invecchiamento e la gradazione alcolica è intorno ai 5°.

In questo incontro il brewer Jean Van Roy mostrerà i processi produttivi delle sue “birre Lambic” in un vero e proprio tour virtuale, tra botti, luoghi e macchine all’interno del “Birrificio Cantillon” che si trova ad Anderlecht un comune dell’area metropolitana di di Bruxelles. 

Per partecipare al seminario online raggiungibile a link https://bit.ly/3dT5qY3 è necessario registrarsi sulla piattaforma Teams.

I prossimi incontri sono programmati per il 9 giugno con “I processi produttivi delle Birre Iga – Italian Grape Ale” e il 10 giugno con “I processi produttivi delle birre tedesche”.

Nell’organizzazione degli incontri sulle birre artigianali sono stati coinvolti il birrificio Cantillon (Bruxelles) con il birraio Jean Van Roy, il docente del Dipartimento Saaf Nicola Francesca, il birrificio Barley con il birraio Nicola Perra, il Birrificio Croce di Malto con il birraio Alessio Selvaggio, Lorenzo Dabove, in arte Kuaska, Andrea Camaschella, Simon Mattia Riva e Mauro Ricci.