I Cortili Bistrot, cucina a vista e angoli dedicati per un format innovativo

45
Cortili Bistrot

Un’area unica con cucina a vista e diversi angoli dedicati: l’angolo della pasta, la Cacioteca che espone una selezione di formaggi locali e internazionali, la Salumeria ricca di salumi regionali e nazionali, tagliati a vista con la iconica affettatrice Berkel, l’angolo BBQ con una selezione di carni pregiate, (grado di cottura e condimenti preferiti a scelta). 

Sono questi gli elementi de “I Cortili Bistrot”. Il nuovo progetto del Poggio del Sole di Ragusa è nato dall’idea di Giorgio Antoci, noto ristoratore ragusano e gestore dell’area food della struttura, di creare un’offerta gastronomica un po’ diversa dal solito. 

Cortili Bistrot

Per il progetto innovativo partito lo scorso 18 giugno, Antoci ha potuto contare sull’appoggio e l’incoraggiamento dei proprietari della struttura: «Il nuovo progetto era partito in periodo pre Covid – commenta Rosa Maria Chiaramonte, uno dei soci proprietari del resort – ma abbiamo preferito non fermarci, perché abbiamo creduto nella fattibilità del progetto. Inoltre, l’investimento per noi è sinonimo di crescita e riteniamo importantissimo continuare a investire per la nostra struttura». 

Quello de “I Cortili Bistrot” è un format completamente nuovo nel territorio ragusano. Già utilizzato altrove, soprattutto in diversi bistrot francesi, ha ispirato Nuccia Modica e Antonio Leggio di Officine Studio che hanno curato il design dei nuovi locali e l’area verde. «Gli spazi sono stati progettati affinché il lato food venga mostrato agli ospiti che potranno scegliere liberamente ciò che desiderano mangiare: pasta, carne, formaggi, salumi e dolci, tutto cucinato a vista e servito al tavolo. Questa è una concezione della ristorazione un po’ più moderna resa ancora più piacevole dal fatto che il tutto è immerso in un’area molto green», spiega Antonio Leggio.  

La Caciotta de I Cortili Bistrot

I progettisti in sostanza hanno assecondato l’idea di Giorgio Antoci di togliere la formalità al cibo e mirare alla libertà di fruizione: «Fra i motivi che hanno generato le scelte di questo tipo di sistemazione come gli angoli dedicati con la cucina a vista – spiega Antoci – c’è l’intenzione di mostrare l’eccellenza scelta nei vari settori, ma anche quella di offrire diversi motivi per venire. Si può scegliere, infatti, di prendere un tagliere di salumi, o una fiorentina, o un piatto di pasta, o delle stuzzicherie, o una fetta di dolce. Il tutto abbinato ai vini della nostra cantina».

E fin qui il format che ha trovato la realizzazione “pratica” nel modicano Carmelo Floridia, chef con una lunga e importante carriera nel mondo della ristorazione siciliana.

«La scelta di Carmelo è stata casuale – racconta Antoci – ci siamo incontrati, senza cercarci, in una coincidenza particolare tra un suo momento professionale particolare e l’apertura del nostro locale».

Carmelo Floridia
lo chef modicano Carmelo Floridia

«Un nuovo inizio, con un nuovo format, in un periodo particolare come questo – afferma Floridia – mi sembra una sfida molto stimolante. Se ciò fosse avvenuto trent’anni fa sicuramente avrei avuto paura, ma oggi ritengo di essere fortunato a poter fare il lavoro che amo in posto che crede nella ripresa e nel territorio. Siamo fortemente legati al territorio, ma proporremo anche diversi prodotti provenienti dall’estero, come la carne, i salumi e i formaggi e prepareremo pasta fresca rigorosamente fatta in casa con farine selezionate». «Abbiamo cercato, insomma – conclude Floridia – di organizzare il tutto per offrire un prodotto diverso, ma di qualità». 

I Cortili Bistrot sarà aperto tutti giorni dalle 18:00, domenica e festivi anche a pranzo, martedì chiuso.