Il maestro pastaio Mendolia punta su Palazzolo Acreide e apre Hostaria

14
Raimondo Mendolia

Arte, cibo e cultura: tre le chiavi di lettura attraverso cui si snoda il racconto gastronomico di Raimondo Mendolia, lo chef che con una formula innovativa lo scorso 12 giugno ha aperto la sua Hostaria a Palazzolo Acreide in provincia di Siracusa

Il ristorante propone cucina del territorio, ma anche un’ampia offerta di cucina di mare, oltre che regionale tipica grazie alla grande esperienza in tutta Italia dello chef Mendolia.

Il ristorante, poi, si candida a diventare un centro di promozione del territorio con la “Palazzolo experience”, in collaborazione con l’associazione Heritage Experience, presieduta dalla guida turistica Masha Ianglaieva Gallitto: gli ospiti del ristorante che vorranno potranno usufruire di uno speciale pacchetto il venerdì sera, che include un’ora di passeggiata alla scoperta dei vicoli incantati di uno dei borghi più belli d’Italia, seguita da una cena o un pranzo in cui ripercorreranno la Sicilia nel piatto. Da oggi il ristorante è aperto ogni sera, da domenica sarà aperto anche a pranzo.

Hostaria Mendolia

L’iniziativa

La “Palazzolo experience” nasce dal grande amore dello chef Mendolia per la Sicilia e per la cittadina di Palazzolo Acreide, che ha scelto come nuova sede del suo ristorante. spiega Mendolia: «L’arte, il cibo e la cultura sono tre capisaldi che da sempre mi accompagnano nella valorizzazione dei territori dove vado. Farlo qui per me ha un significato ancora più forte, sia perchè onoro le mie radici siciliane, sia perchè qui la bellezza esulta a piene mani: la tavola è una compagna per raggiungere benessere e felicità in un cammino fatto di storia, cultura e bellezza. Per questo ho pensato di abbinare una passeggiata per i luoghi della città alla visita al ristorante: solo mettendo insieme arte, cibo e cultura si riesce a esprimere un territorio nella sua identità più vera. In questo momento di difficoltà è il mio modo di dare un contributo alla ripresa».

La cucina 

La cucina dell’Hostaria si arricchisce di tutto quanto vive fuori dal piatto per raccontare il territorio. E lo fa attraverso materie prime di alta qualità, sapientemente mescolate per dare vita ad accostamenti emozionali. Il piatto si trasforma in esperienza culturale, con un racconto che fa propria l’arte barocca dei palazzi storici, gli abbaglianti riflessi delle chiese settecentesche, i profumi di zagara e salsedine.

Hostaria Palazzolo Mendolia

Nel terrazzino esterno, la vista richiama al palato l’atmosfera della Sicilia d’altri tempi. Negli spazi del locale, adeguati alle norme di sicurezza, rivive l’atmosfera intima e semplice di un’antica osteria dove il cibo è protagonista di un racconto corale che regala bocconi di cultura ad ogni assaggio.

Lo chef

Lo chef Raimondo Mendolia, che negli anni ha accumulato un’esperienza cosmopolita in giro per il mondo, ha trasformato il suo profondo amore per la cucina in un’arte figlia dello studio continuo, perfezionandosi anche come technology chef, come maestro pastaio specializzato in consulenza internazionale per le aziende e come docente presso molti istituti per i servizi alberghieri e per la ristorazione.

Raimondo Mendolia

Una professionalità alla continua ricerca della perfezione, la sua: dalla scelta delle materie prime allo studio di accostamenti innovativi che sappiano esaltare e reinventare i sapori tradizionali della cucina italiana. 

Tra perfezione ed innovazione, l’Italia si racconta attraverso le trasparenze di un raviolo: qui la sfoglia si fa scrigno, racchiudendo al suo interno un equilibrio di sapori capaci di condurre l’ospite attraverso un percorso gustativo multisensoriale, che esalta ed innova senza snaturarli, gli antichi sapori del territorio. 

Un lavoro costante di studio e perfezionamento che ha portato lo chef Mendolia alla creazione di molte linee di pasta: fresca e secca, ripiene e speciali come la linea “wellness e sport”, la pasta in barrique, la pasta al tabacco, la pasta alla frutta, il cocktail di pasta.

Ma non basta, la sperimentazione si spinge anche sui fronti più tecnici come nuove tecniche per la pastorizzazione e l’asciugatura, per l’abbattimento ed il confezionamento.

Da Firenze a Palazzolo Acreide, l’Italia unita sotto il segno del gusto

Raimondo Mendolia giunge a Palazzolo Acreide per proseguire l’ideale percorso del gusto che, guidato dall’arte e dalla cultura del nostro Paese, lo attraversa da Nord a Sud. 

La sua è una cucina del territorio e regionale semplice che si esalta nelle contaminazioni, in una tradizione stratificata di accostamenti e varianti, retaggi delle culture che l’hanno popolata lasciando il segno. Dalle sedi fiorentine, tra cui quella all’interno del Mercato Centrale, nel centro storico della città, lo chef Mendolia racconta la sua Italia fatta di sapori e di profumi, di abbinamenti e contrasti.