Grottarossa vini rinnova e amplia la gamma Scudi, storica linea per la Gdo

63
Scudi Grottarossa

Mantiene il nome ma amplia la gamma e punta alla sostenibilità. È il nuovo corso per la linea Scudi dell’azienda Grottarossa vini di Canicattì che continua ad essere destinato alla grande distribuzione ma ha scelto bottiglie molto leggere, materiali riciclabili, collanti naturali per le etichette, capsule prodotte da aziende green tecnology, tappi garantiti costruiti nel rispetto dell’ambiente.

In più, per venire incontro alle richieste del suo pubblico, le famiglie italiane che acquistano il vino prevalentemente al supermercato, ha arricchito la linea Scudi di quattro tipologie nuove. 

Alla linea che si è finora basata su due vitigni cardine che evocano la Sicilia, il Nero d’Avola e l’Insolia, adesso la Grottarossa vini aggiunge vitigni alloctoni e autoctoni quali il Merlot, il Grillo doc e il Syrah. In ultimo, ma non per importanza, è stato aggiunto al rosso e bianco Scudi un rosato, un blend di Nero d’Avola e Perricone.

Spiegano a Grottarossa vini: «La linea Scudi rappresenta un vino di qualità di pronta beva e di media gradazione alcolica e su questo piano l’azienda di Canicattì ha accettato la sfida di proporre un bicchiere di vino in cui il prezzo è contenuto ma in cui, nei sentori, si possono scoprire nuovi territori e assaporare vitigni noti».

Il processo di restyling cominciato quest’anno non coinvolge solo la grafica, ma anche dettagli come la linguetta che facilita l’apertura della capsula e la linea magnum, a riprova di un impegno che continua e si rinnova.

Le novità in casa Grottarossa sono comunque cominciate con il cambio del logo. Dall’anno scorso è un ventaglio, un oggetto simbolico in cui le singole parti si dispiegano su un perno iniziale, come la vita. In particolare, poi, il ventaglio siciliano riportato alla luce il ricorso di un antico linguaggio segreto, usato dalle donne per comunicare attraverso un codice di segnali, ammiccamenti e messaggi a sfondo emotivo e sentimentale. «È un simbolo – ricordano alla Grottarossa Vini – che affonda le sue radici nella storia riassume l’approccio sensoriale e sostenibile dell’azienda e celebra la tradizione con una grande attenzione per l’innovazione tecnologica».

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui