Home Il ricettario Ceci e ricotta nelle “cassateddi” di Mirabella Imbaccari

Ceci e ricotta nelle “cassateddi” di Mirabella Imbaccari

39
Cassateddi

Sapete chi sono i “Maccarìsi”? Sono gli abitanti di Mirabella Imbaccari, un comune in provincia di Catania con poco meno di 4 mila e 600 anime. in Sicilia. Nel dialetto locale, derivante come struttura fonetica (e in parte lessicale) dal gallo-italico di Sicilia, si traduce la seconda parte del toponimo, “Imbaccari”, da cui “I Màcari”. La prima parte, “Mirabella”, è intraducibile, poiché è il cognome della nobile Leonora Mirabella, sposa del barone Giuseppe Maria Paternò, il quale apparteneva alla famiglia dei feudatari che fondarono il paese.

Originarie di Mirabella Imbaccari è un tipo particolare di cassatelle che è poi il dolce tipico della cittadina. Le origini del goloso dolcetto risalgono ai primi dell’800.

I cassateddi di Mirabella si diffenziano da quelle prodotte nel resto della Sicilia per la composizione del ripieno. Dappertutto, infatti, il ripieno è costituito dalla ricotta lavorata con lo zucchero; nelle cassatedde di Mirabella Imbaccari, invece, alla crema di ricotta è aggiunta una crema a base di ceci, cioccolato e cannella.

Anche se il termine cassatelle, fa subito venire in mente la cassata siciliana, dobbiamo precisare che sono totalmente diverse e che hanno soltanto in comune il nome. Ecco di seguito la semplice e gustosa ricetta per prepararle in casa.

Cassateddi di Mirabella

Ingredienti

Per l’impasto

  • 100 gr di farina
  • 15 gr di strutto
  • 10 gr di zucchero
  • 1/2 tuorlo d’uovo
  • 25 gr circa di vino bianco
  • olio per friggere e zucchero a velo e cannella per spolvero

Per la crema di ricotta

  • 100 gr di ricotta fatta con il siero dello yogurt
  • 70 gr di zucchero
  • 10 gr di cioccolato fondente
  • 10 gr di zucca candita
  • 1 cucchiaio di aroma arancia

Per la crema di ceci

  • 80 gr di purea di ceci
  • 30 gr di zucchero a velo
  • 1/3 di cucchiaino di cacao amaro
  • 10 gr di zucca candita
  • 10 gr di cioccolato fondente
  • 10 gr di fecola di mais
  • 1/3 di cucchiaino di cannella

Passate al setaccio la ricotta ed amalgamatela con gli altri ingredienti. Lasciate riposare. Fate altrettanto con la purea di ceci che lavorerete insieme agli altri ingredienti in modo da ottenere un impasto omogeneo e mettete da parte. Quindi lavorate la farina con lo strutto, incorporate l’uovo, lo zucchero e il vino. Impastate bene e formate una palla, avvolgetela con la pellicola per alimenti e tenetela in frigo per un’ora circa.

Tirate la pasta in strato sottile ma non troppo, altrimenti l’impasto si strappa. Tagliate con un coppapasta tanti dischi di pasta in cui metterete dentro un cucchiaino di crema di entrambi i tipi; quindi chiudete in due il disco di pasta pressando bene i bordi con i rebbi di una forchetta, rifilando i bordi con la taglierina dentellata.

Friggete le cascatelle in abbondante olio di semi, quindi per far perdere l’unto lasciatele a sgocciolate su carta da cucina. Spolverizzate con zucchero a velo e cannella.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui