Il siciliano Urso vince il social contest Lo Chef del risotto

71
Maurizio Urso

È il siciliano Maurizio Urso “Lo Chef del risotto 2020”. Il vice presidente Euro-Toques e presidente dell’Accademia nazionale Italcuochi si è aggiudicato il primo posto del contest social per chef professionisti organizzato da Risate&Risotti, il format creato da Luca Puzzuoli, e trasmesso domenica 15 novembre sulle pagine Facebook di Risate&Risotti e dell’Aifb, l’associazione italiana dei food blogger. 

Il “Risotto con vongole, tartufi di mare, cozze e limone femminello su emulsione di zucchine e nepeta con crema di ostriche, fiori di lavanda e Murgo brut” ha conquistato il parere favorevole dello chef Rossano Boscolo, arrivando sullo scalino più alto del podio. Lo chef Urso ha ricevuto in premio un set di pentole personalizzate – tra cui l’innovativa “padella in alluminio a mantecare” – offerto da Pentole Agnelli, una selezione dei prodotti Riso Buono e una Magnum di Marciliano 2016 da parte della Famiglia Cotarella.

Secondo classificato lo chef Maurizio Bonomi dell’Enoteca Zanini di Bergamo con il “Riso carnaroli azienda agricola Salera invecchiato 2 anni e lavorato a pietra con stracchino, noci e perle di basilico” e terzo classificato lo chef Emanuele Bruni di Casa Carmen Fregene con il “Risotto ai crostacei, battuta di gamberi e zeste di lime”. Menzione speciale per il giovane e talentuoso personal chef Leonardo Parisse con il suo “Risotto Tenuta Drovanti allo zafferano, crudo di gamberi, asparagi di mare e polvere di prezzemolo essiccato”.

La competizione si è basata sulle libere segnalazioni del pubblico effettuate dal 31 maggio al 31 ottobre 2020 sui canali social di Risate&Risotti i migliori risotti assaggiati nei ristoranti in giro per l’Italia, inviando una foto del piatto e specificando il nome dello chef e del locale.

Tra le ottanta segnalazioni pervenute da tutto lo stivale sulle pagine social di Risate&Risotti, lo chef Rossano Boscolo, a suo insindacabile giudizio, ha selezionato il risotto dello chef Urso: «Il Covid per la prima volta e, spero anche l’ultima, mi ha imposto di giudicare un risotto tramite una foto e una ricetta, ma la mia esperienza mi fa pensare che il risotto dello chef Urso sia veramente extra. Interessante il connubio degli ingredienti uniti al riso come anche la scelta di utilizzare la lavanda. Dalla foto trovo davvero ottima la mantecatura».

Alla guida del ristorante Datterino del Resort Scilla Maris Charming Suite di Noto, lo chef Maurizio Urso realizza una cucina di piatti di pesce fresco ma anche di terra, utilizzando solo prodotti locali. I profumi e i sapori della Sicilia primeggiano nelle sue ricette con qualche divagazione proveniente dai viaggi nel nord Italia e gli incontri con maestri come Gualtiero Marchesi, Sergio Mei, Giorgio Nardelli e Gianfranco Vissani. Urso è vice presidente Euro-Toques e presidente dell’Accademia nazionale Italcuochi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui