Cavolicelli e salsiccia, la gloriosa fine della “Brassica fruticolosa”

123
cavolicelli-e-salsiccia

Se ne trovano in gran quantità tra un filare l’altro dei vigneti. Ma non mancano sia nei frutteti che negli incolti e nei pascoli. In pratica i cavolicelli (Brassica fruticolosa) crescono facilmente e abbondanti in tutti i terreni più o meno declivi dove non c’è ristagno d’acqua.

Il cavolicello è una pianta legata a ricette tanto gustose quanto semplici. Uno dei modi migliori di gustare questa pianta spontanea commestibile è senz’altro come condimento per la pasta insieme alla salsiccia (che qui vi proponiamo).

Il cavolicello, comunque, può essere consumato anche da solo come contorno: lessato e poi saltato in padella con filetti di pomodoro e con qualche spicchio d’aglio.

Chi conosce bene i cavolicelli pensa sicuramente che la morte loro è però con la salsiccia, meglio se quest’ultima è arrostita alla brace. L’accoppiata cavolicelli-salsiccia è così “performante” in cucina che ci sono macellai – più diffusi nella Sicilia orientale – che usano il cavolicello come ingrediente nella preparazione della salsiccia stessa.

Per i vegetariani il condimento descritto di seguito usato per condire la pasta può essere preparato anche senza salsiccia. In questo caso bisogna abbondare con il formaggio.

Cavolicelli con la salsiccia

La ricetta proposta è un secondo ricco, ma riducendo le quantità di tutti gli ingredienti, la preparazione può essere usata per condire la pasta. In questo caso consigliamo di usare un formato corto tipo caserecce o orecchiette.

Ingredienti

  • cavolicelli 1 kg
  • salsiccia 500 gr
  • 1 spicchio d’aglio
  • 70 gr pecorino grattugiato
  • 50 gr di pomodoro secco a pezzettini (facoltativo)
  • olio extravergine di oliva
  • pepe/peperoncino
  • sale

Mondate di eventuali parti legnose e lavate in acqua abbondante i cavolicelli, quindi sbollentateli in acqua salata (3 litri d’acqua, 6-7 grammi di sale), a fiamma medio-alta per circa 15 minuti, poi scolate.

Fate soffriggere in padella lo spicchio d’aglio con due cucchiai di olio, fino a che sarà leggermente dorato. Poi aggiungere i cavolicelli e ripassate per 7-8 minuti a fiamma medio-bassa.

Il sapore dell’aglio non a tutti è gradito: si può omettere quest’ingrediente, passando direttamente i cavolicelli con l’olio. In questo modo si perde qualcosina in termini di sapore. Se preferite, potrete aggiungere anche del pomodoro secco fatto a pezzettini.

Ad ogni modo, dopo aver ripassato i cavolicelli, aggiungete pepe/peperoncino a piacimento, il formaggio e la salsiccia che avrete precedentemenente sbriciolato e fatela in padella, ma lasciandola leggermente cruda (finirà di cuocere in padella con le verdure). Procedete a fiamma medio-bassa per 10 minuti, mescolando il tutto. Servite ancora caldo.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui