Zuppa di verza e orzo perlato, vero esempio di comfort food

39
zuppa verza e orzo perlato

Non c’è di meglio di una bella zuppa tiepida e corroborante per concludere una giornata uggiosa di fine autunno. La versione della zuppa di verza e orzo perlato che vi proponiamo è resa più ricca e saporita dalla presenza della pancetta, ma vegetariani e vegani possono anche eliminarla dalla ricetta e sostituirla con dei funghi secchi precedentemente ammollati. Il risultato non sarà lo stesso, ma il fungo saprà conferire l’umami che rende il piatto più saporito.

La verza, o cavolo verza (Brassica oleracea), appartiene alla famiglia della brassicacee ed è un ortaggio tipicamente invernale: viene raccolta, infatti, solitamente da ottobre ad aprile.

Non contiene grassi e sviluppa poche calorie, circa 30 kCal per 100 grammi, per questo motivo viene spesso indicata dai nutrizionisti nella composizione di diete ipocaloriche.

Ai benefici connessi alla sua ingestione (diuretico, lassativo, ricostituente, decongestionante, digestivo e tanto altro ancora), ne associa moltissimi anche come “uso esterno” in forma di cataplasmi e impacchi (analgesico, calmante, astringente, antinfiammatorio).

Zuppa di verza e orzo perlato

Ingredienti per 4 persone

zuppa di verza
  • 1/2 verza
  • 4 patate
  • 100 gr di orzo perlato
  • 1 costa di sedano uno spicchio d’aglio
  • 1 cipollotto
  • 1 spicchio d’aglio
  • 100 gr di pancetta
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva

Lavate e tagliate la verza a listarelle. Pelate, lavate e tagliate tocchetti le patate. Riducete in piccoli pezzi la costa di sedano e il cipollotto e insieme allo spicchio d’aglio metteteli a soffriggerli in una padella molto capiente. Dopo qualche minuto aggiungete le patate e la pancetta tagliata a listarelle e successivamente l’orzo perlato che avrete prima sciacquato sotto l’acqua corrente. Fate rosolare per qualche minuto mescolando ripetutamente quindi coprite il tutto con acqua tiepida e fate cuocere una decina di minuti a fuoco basso. A questo punto aggiungete la verza a listarelle, un pizzico di sale e altra acqua calda. La quantità di acqua dipende da quanto vorrete venga brodosa la zuppa. Fate cuocere a fuoco basso per 35-40 minuti. Alla fine non fate mancare una macinata di pepe nero. 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui