Carciofi a go-go: mettiamoli in una focaccia con prosciutto e formaggio

8
focaccia ripiena di carciofi

L’Italia, insieme a Egitto e Spagna, è leader mondiale per la produzione dei carciofi. E in Italia è proprio la Sicilia una delle regioni dove se ne producono di più.

Diverse le zone di coltivazione del carciofo che si caratterizzano per tipologie particolari di prodotto. C’è la provincia di Caltanissetta con il carciofo senza spine (tecnicamente si definisce inerme) coltivato nella piana di Niscemi e Gela, quello spinoso di Menfi che è un Presìdio Slow Food, c’è quello coltivato nella zona di Ramacca nel Catanese che ricorda molto il romanesco e poi c’è il carciofo violetto spinoso che viene coltivato prevalentemente in provincia di Palermo: Sciara e Cerda sono i due comuni agricoli che hanno puntato su questo prodotto già da alcuni decenni.

Per gli agricoltori che coltivano questo fertile angolo di terra, negli anni passati, il carciofo ha rappresentato una risorsa importante capace di incidere positivamente sull’intera economia del comprensorio. La pandemia, però, con la chiusura di trattorie e ristoranti, ha fortemente limitato i consumi di questo ortaggio dalle interessantissime proprietà nutrizionali e ha gettato nello sconforto parecchie famiglie che traggono il proprio reddito dall’agricoltura.

Per questo motivo, insieme al gruppo Fb “I cibi della mia terra Sicilia”, anche noi di Sapori di Sicilia ci uniamo all’appello “gastronomico” invitando i nostri lettori a consumare sempre più i cibi della nostra terra per sostenere l’economia locale.

Per aiutarvi a cucinare i prodotti locali, poi, ci piace suggerirvi di tanto in tanto qualche ricetta proposta da chi cucina per passione e non per professione. Oggi dal gruppo Fb “I cibi della mia terra Sicilia” abbiamo preso in prestito l’appetitosa focaccia preparata da Caterina Alfano: la foto era davvero invitante e non abbiamo saputo resistere!

Focaccia ai carciofi

Ingredienti per 4 persone

per l’impasto

  • 250 gr farina di grano duro
  • 250 gr farina di grano tenero
  • 10 gr lievito di birra
  • 10 gr sale
  • acqua q.b.

per il ripieno

  • 4 carciofi
  • due spicchi d’aglio
  • 100 gr di prosciutto cotto a tagliato a dadini
  • 100 gr di provola o altro formaggio filante tagliato a dadini

Unite le due farine e disponetele a fontana, aggiungete il sale e il lievito precedentemente sciolto nell’acqua tiepidia. A questo punto cominciate ad impastare e aggiungete l’acqua poco per volta fino ad ottenere un impasto omogeneo e morbido.

Lasciate lievitare l’impasto per circa due ore. In seguito, dividetelo in due parti, una più grande ed una leggermente più piccola che disporrete su un piano spolverizzato di farina per non farle attaccare. Attendete circa un’ora che le pagnotte lievitino per la seconda volta prima di procedere alla preparazione della focaccia.

Mentre aspettate che l’impasto lieviti per la seconda volta dedicatevi al ripieno. Dopo aver pulito e tagliato i carciofi, metteteli in padella con olio, aglio e un po’ d’acqua. Farli cuocere a fuoco basso, con coperchio. Quindi farli saltare in padella per qualche minuto insieme al prosciutto cotto, aggiungendo sale e pepe nero a piacere.

Trascorso il tempo della seconda lievitazione stendete direttamente in teglia con le mani l’impasto più grande. Farcite con i carciofi, aggiungete provola tagliata a cubetti. Stendete l’altro impasto della pizza, coprite i carciofi, piegate i bordi verso l’interno sigillando bene. Bucherellate la superficie con una forchetta. Fate cuocere in forno a 200°C per 20 minuti. È ottima anche fredda.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui