Una bontà dalle campagne siciliane: crostata di patate col cuor di carciofi

181
crostata di patate col cuor di carciofi

Pare che i carciofi, come li conosciamo noi, abbiano avuto un progenitore siciliano nel Cynara cardunculus, il cardo selvatico. E che la domesticazione di quel cardo selvatico, iniziata nell’isola nel I secolo D.C., abbia condotto al Cynara scolymus, all’attuale carciofo, appunto. Proprio quello che approdò nel Continente solo 4 secoli dopo e cominciò ad essere consumato in tutta Italia a partire dalla Toscana.

Comunque sia andata, non finiremo mai di elogiare il carciofo per l’enorme versatilità in cucina e per le interessanti proprietà nutrizionali che lo rendono di grande interesse sia in erboristeria che nella farmacopea naturale.

Il carciofo, grazie alla presenza di cinarina, sostanza amara ed aromatica, è utilizzato come coleretico (stimola la secrezione della bile), epatoprotettivo e diuretico. Questa pianta che è annoverata tra gli amari, stimola l’appetito e aiuta la digestione, vista la capacità di favorire sia la peristalsi dello stomaco che la secrezione di succhi gastrici. Altra importante proprietà risiede nella capacità di ridurre il colesterolo cattivo.

Sono tanti modi in cui vi abbiamo proposto i carciofi nelle ultime settimane. Anche oggi, nel gruppo Fb “I cibi della mia terra Sicilia”, abbiamo scovato un post firmato da Maria Grazia Galbo in cui ha proposto una ricetta davvero intrigante che solo guardandola fa venire l’acquolina in bocca e per questo la riportiamo di seguito.

Crostata di patate col cuor di carciofi

Ingredienti

per la base

  • 6 patate lesse
  • 2 uova
  • 3 cucchiai di formaggio grattugiato
  • 1 cucchiaio di farina
  • sale q.b.

per la farcitura

  • 8 carciofi
  • 1 cipollotto
  • 250 gr di besciamella
  • 100 gr di speck a cubetti
  • 2 sottilette
  • sale q.b.

Schiacciate le patate, inserite tutti gli altri ingredienti e mescolate amalgamando il tutto e mettete da parte. Pulite i carciofi e tagliateli a listerelle, passateli in padella con olio e il cipolotto anch’esso tagliato sottilmente; cuocete lentamente per non farli bruciare. Appena cotti aggiungete la besciamella, lo speck a cubetti e 2 sottilette che avrete fatto sciogliere nella besciamella ancora calda. Mettete 3/4 dell’impasto a base di patate in una teglia con cerniera foderata con carta da forno e, come si fa procede quando si fa una crostata, mettete un po’ di impasto aderente sul bordo della teglia. Versate al centro il condimento di carciofi e su questo sbriciolate il restante impasto per coprire i carciofi. Aggiungete una spolverata di pangrattato e infornate a 180°C finché la superficie non si presenti dorata.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui