La cucina dall’anima “green” di Ruta al Pietre Nere Resort & Spa

5
Claudio Ruta

Claudio Ruta, come era nei suoi desideri, alla fine è rimasto a Modica. Su di lui e sulla sua cucina, da sempre apprezzata dai buongustai e capace di spaziare tra le materie “autoctone” del territorio ragusano con ingegno e ricerca, ha deciso di scommettere la famiglia Cicero che riapre i battenti del Pietre Nere Resort & Spa di Modica.

Da lunedì 17 maggio, sarà possibile concedersi un momento piacevole nella quiete raffinata del Pietre Nere Resort & Spa, immerso nella campagna modicana, nei pressi del Parco Archeologico di Cava Ispica e a pochissimi km dal suo centro storico, e scegliere tra i nuovi menu a tema ideati da Ruta nella calda accoglienza dei suoi padron di casa.

«Nei nostri quasi 12 anni di attività – dichiara Cristina Cicero, titolare di Pietre Nere Resort & Spa – abbiamo sperimentato la necessità di introdurre una costante innovazione così da andare incontro ai trend e alle esigenze dei clienti. Nell’ambito ristorativo, la selezione di materie prime soprattutto locali e l’attenzione per la qualità ci ha consentito negli anni di acquisire una discreta notorietà, anche al di fuori del territorio provinciale. Ciò nonostante, abbiamo voluto affrontare un ulteriore investimento integrando all’interno del team una risorsa umana di eccellenza, quale lo chef Claudio Ruta, che siamo certi contribuirà a un miglioramento dei servizi e al raggiungimento di nuovi obiettivi».

Immancabile nel ristorante “Spirito Mediterraneo” del Pietre Nere Resort & Spa sarà lo stile di Ruta, di chiaro rimando alla cucina francese e che rappresenta le basi della sua idea di cucina: contemporanea senza forzature, fondata sull’ecosostenibilità e il benessere nutrizionale. «In questi mesi di pausa dalla cucina – spiega lo chef Ruta – ho avuto la possibilità di conoscere più da vicino diverse aziende del territorio. È fondamentale per me capire come si muovono e se insieme si possono portare avanti delle sinergie. Ciò è possibile solo se chi sta in cucina e chi produce sposano fortemente gli stessi valori, in questo caso quello della sostenibilità ambientale. Da qui la selezione di alcune realtà, anche molto piccole, le cui materie prime saranno presenti, in base alla loro stagionalità, nei miei menu. Un occhio particolare – aggiunge Claudio Ruta – amo rivolgerlo all’aspetto nutrizionale, importante per me così come quello estetico, ed è per questo che i nuovi piatti inseriti in carta sono stati studiati, insieme ad una biologa nutrizionista, in modo da essere bilanciati oltre che gustosi. Un grazie, naturalmente, alla famiglia Cicero che ha voluto condividere la mia idea di cucina per proporla ai loro tanti ed affezionati ospiti». 

Per l’estate, intanto, è stata realizzata una carta molto flessibile, con diversi menu a tema tra cui scegliere in attesa del Menu a là Grande Carte che verrà presentato in autunno. L’esperienza a tavola potrà essere completata, infine, da un’esperienza rigenerante alla Spa e da un piacevole soggiorno nelle camere del resort.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui